Liberi tutti

Da leggere ascoltando Yumi And The Weather – All We Can

Prendo la mia biciclettina e pedalo a tutta birra (nel senso che davvero mi sono bevuta una birretta prima di uscire). La giornata è fredda ma c’è il sole e questo mi basta perché io viva con la testa e il cuore ancora al caldo, come se fosse estate, mentre il resto del corpo si contorce dal freddo, manco fossi tarantolata. Questo per farvi capire l’eterno #badconnectionerror con cui faccio convivere corpo e cuore. Pedalo forte. Arrivo a Piazzale Loreto e mi fermo al semaforo. E bang, proprio di fronte a me vedo un palazzone immenso con un altrettanto immenso cartellone bianco che strilla “spazio libero”. È uno di quei cartelli che grandi brand possono affittare per urlarci di comprare la loro auto, i loro prodotti estetici, il nuovo smartphone o la carta igienica, non so. Ma è lì, vuoto e anche un po’ triste. E mi viene in mente una cosa: quanto sarebbe bello se davvero esistessero degli spazi liberi in città?  Due metri per due ogni kilometro dove le persone possono fare quello che vogliono, in libertà.  E non parlo del teatro o musica di strada, che Dio li benedica. No, parlo di uno spazio dove chiunque possa:
Stare in silenzio
Urlare
Baciarsi
Lasciarsi
Sposarsi
Dormire
Piangere
Ridere
Saltare
Sognare
Respirare
Giocare a carte
Stare fermo
Abbracciarsi
Ricordare
Dimenticare
Fare pace
Arrendersi

Ecco, cose così. Niente di che.

Non so, non credo che le persone a Milano sarebbero più felici o appagate o meno stressate ma credo che un pizzico di libertà quando uno la vuole, ci aiuterebbe a sentirci più leggeri.

La libertà è alla base di uno stato democratico. Aristotele.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s