L’amore è un assorbente interno

Da leggere ascoltando Hourse Features – Blood on snow

Se non sei una che ha avuto la fortuna/sfortuna di sposarsi con il primo fidanzato che ha avuto, ti può capitare di vivere parecchie storie, più o meno brevi. E se come me tra una storia e l’altra fai passare molto tempo, rispettando manco fossi il mormone più ligio del villaggio, ampie parentesi di astinenza, ti può capitare di sentirti dire la seguente frase: sei talmente acida che hai davvero bisogno di in uomo.

Già, perché quelle come me che difficilmente fanno sesso occasione nelle loro parentesi mormoniche (scusa mamma, scusa papà, scusa Dio; cit.) accumulano una tensione e un’acidità che manco un’intera squadra di calcio femminile sottociclo, avrebbe.

E così tutta questa carica mestruale perenne rischia di esplodere in risposte e atteggiamenti continuamente acidi e fastidiosi, che mi infilerei la testa nel water da sola, potessi.

Allora la soluzione, molto spesso, è quella di legarti a qualcuno e dopo i 28 anni, come dire, un po’ le pretese si abbassano e dato che non contempli il sesso occasionale, ti butti in pseudo relazioni poco probabili, giusto per tamponare momentaneamente la tua acidità mestruale perenne. Ed ecco che più che uomini, diventano assorbenti interni in grado di tappare il flusso di negatività e pesantezza ormonale che hai accumulato. In alcuni casi ti convinci che si tratti di amore ma il più delle volte dura quasi meno di un ciclo.

Forse devo aspettare la menopausa per incontrare il principe azzurro.

Un’altra cosa è che non importa quanto tu possa amare una persona: ti tirerai indietro quando il suo sangue ti scorre troppo vicino. Chuck Palahniuk.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s