Godspeed You! Black Emperor e il karma

Da leggere ascoltando Bach – Cello Suite No. 1

Forse non c’ho più l’età o forse semplicemente mi sta sul groppo il genere-umano-intero.
Questa è la conclusione più adeguata che ho trovato dopo aver partecipato a 2 concerti consecutivi a dir poco disastrosi.
Che sia chiaro, non parlo di musica, perché in tal caso non posso che avere parole d’amore per i Russian Circles (loro) e per i Godspeed You! Black Emperor (loro). Ovviamente parlo della fauna che ho incontrato. Se al concerto dei Russian Circles mi sono imbattuta nell’ultimo uomo sbagliato della mia vita, per poi comprendere che tutto passa, anche le delusioni più grandi, al concerto dei Godspeed You! Black Emperor, mi sono ritrovata ad essere protagonista di una sorta di film horror, dove gli orrori sono le diverse tipologie del peggior genere umano, che per l’occasione, si sono date tutte appuntamento al Live di Trezzo, manco fosse l’arca di Noè della negatività.
Dunque devi sapere che già la musica non aiuta, circa un’ora e mezza di musica inquietante, ossessiva, quasi tachicardica, se poi ci metti che come al solito ero sul fondo di una sala che contiene circa 1500 persone e con il mio 1,53 cm di altezza non ho visto una mazza…dunque, il tappeto musicale era inquietante, l’unica cosa che vedevo erano le immagini video senza senso proiettate dietro ai musicisti, tutti intorno a me persone gigantesche e la mia mente che viaggia. La prima mezz’ora me la godo, la mia immaginazione inizia a disegnare coreografie di danza nell’aria ed è proprio una figata, poi tutto ad un tratto sbadabam, eccolo lì, il fattone di mezzanotte che mi cade addosso: 1,80 cm per 90 kg circa che dopo essersi intelligentemente fumato canne per mezz’ora, decide di cadere a peso morto sulla mia spalla sinistra. Io non ci voglio credere, penso – se vuoi suicidarti, puoi gentilmente farlo a mezzo metro da me, grazie?- che persona orribile sono, lo so.
Mi riprendo, lascio che la mia mente torni a fantasticare di danza e di movimenti e voilà, alta probabilmente 1.90 cm, capelli corvini, canotta-di-pizzo-traforata-che-se-praticamente-nuda, una tipa di 20 anni circa che decide di fare la pubblicità della L’oreal sui miei occhi, scuotendo la testa manco ascoltasse gli AC/DC a tutto volume. Dopo circa 5 minuti ho le lacrime agli occhi, ma non perché sia commossa dalla bellezza della viola o del violino che suonano sul palco, ma perché le punte ispide di quei capelli stanno spazzolando i miei occhi. Forse diventerò cieca, penso. Do’ un paio di calci alla tipa che si gira infastidita e si sposta di qualche centimetro. Che brutta persona che sono. lo so.
Ma non è finita. Perché alla fine arrivano loro. La coppia che detesti. Quelli che proprio non sopporti e che grazie a Dio (oh, si, grazie mille, Dio) sono venuti ad ascoltare gli ultimi 15 minuti di concerto proprio dietro di te. Quelli che scelgono un concerto per litigare e lasciarsi. Ma ti pare che devi condividere con le 1500 persone presenti tutti i cazzo di motivi per cui la tua storia deve proprio concludersi in quel momento? Ma aspetta la fine del concerto, sali in auto, arriva a casa sano e salvo e poi lasciati, no? Ecco, vedi, mi sono preoccupata che arrivassero a casa sani e salvi, sono una bella persona in fondo, no? In realtà l’ho fatto per il karma. Ecco, vedi, sono proprio una pessima persona. Ed infatti è solo alla fine del concerto che alzo lo sguardo e scopro che c’è un piano superiore da cui potevo vedermi il concerto in santa pace. E forse scoprirlo solo alla fine, è segno che ultimamente sto davvero attirando un pessimo karma…

Non so. Forse devo pensare davvero di fare l’eremita o cambiare genere musicale…

Sono poche le persone che io amo per davvero e ancora meno quelle delle quali io penso bene. Più conosco il mondo, più ne sono disgustata; e ogni giorno conferma la mia convinzione dell’incoerenza del carattere umano, e della poca fiducia che possiamo riporre in tutto ciò che può apparire merito o intelligenza.

Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio

Advertisements

2 thoughts on “Godspeed You! Black Emperor e il karma

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s